PROGETTI. “Con la testa tra le Cupole!” Esorcizzare, per far conoscere ed educare

cupole san giovanni degli eremit

di Gaetano Càfici. Palermo talvolta ti sorprende. Ti guardi intorno e la senti rassegnata, indifferente, come un libro di pagine bianche. Poi all’improvviso, in questo disegno di linee grigie, che sembrano marcare in modo indelebile i tratti della sua sofferenza, basta poco per far rinascere la speranza, la voglia di dipingerla di colori.

“Con la testa tra le Cupole” è un’idea, un progetto, un concorso che non nasce a caso. L’estro e la determinazione di Rosanna Maranto, presidente della cooperativa Colorè e direttore artistico di Illustramente e del centro culturale Skenè, ha dato vita, assieme ad alcuni partner tra cui Comune, Regione Sicilia, Unicoop Sicilia, Il Genio di Palermo e tanti altri ancora, ad un’iniziativa di grande valore educativo e artistico.

“Che Cupola!” è un concorso internazionale di illustrazione e di disegno, che coinvolgerà gli alunni palermitani di ogni fascia scolastica (escludendo la scuola materna), per promuovere giovani talenti e prevenire, anche, il triste fenomeno della dispersione scolastica.
Il senso del progetto ha una fortissima valenza simbolica. La cupola con la sua forma sferica rivolta al cielo, ma anche spesso riferimento alla cupola mafiosa.
Quindi l’esorcizzazione di un termine, per riuscire a dare di esso una visione positiva e non più negativa. Il progetto prevede itinerari artisti, ludici e didattici avente come tema la scoperta e la valorizzazione delle cupole architettoniche di Palermo, da San Cataldo a San Giovanni degli Eremiti, dalla Cattedrale alla chiesa del Carmine Maggiore, dalla chiesa Santa Maria dell’Ammiraglio a quella di San Giuseppe dei Teatini e tante altre.

A conclusione del concorso, tra coloro che hanno parteciperanno, ci sarà un vincitore assoluto al quale verrà dato un premio in denaro e 3 vincitori per categoria come primo, secondo e terzo classificato.

Per avere informazioni più dettagliate, sui contenuti dell’iniziativa, è possibile collegarsi ai siti web www.illustramente.it e www.centroculturaleskene.it, dove si può anche visionare il bando di partecipazione al concorso.

Author: Gaetano Càfici

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code