La Fiera del Mediterraneo di Palermo si trasforma in un vero e proprio “laboratorio di analisi” all’aperto. Da stamattina, infatti, sono iniziate le prime operazioni di tracciamento di eventuali soggetti Covid positivi attraverso la somministrazione di tamponi rapidi ‘drive-in’.

Tutti in coda, dunque, in auto, in moto e anche in bici nel percorso dei viali della Fiera, con un primo risultato che ha visto, su circa 500 esami eseguiti, l’individuazione di 20 soggetti positivi.

I primi ad essere convocati dall’assessorato regionale alla salute sono stati i dirigenti scolastici, gli insegnanti e il personale Ata. A coordinare le operazioni è stato Renato Costa, commissario per l’emergenza Covid a Palermo, alla presenza di Enzo Massimo Farinella e Tiziana Maniscalchi, rispettivamente direttore dell’unità di malattie infettive e responsabile del pronto soccorso Covid dell’ospedale ‘Cervello’, che fanno parte dello staff del commissario.

“Non c’è alternativa contro il dilagare dell’epidemia – ha detto il Sindaco di Palermo Orlando – che sta sempre più mettendo a dura prova il sistema sanitario che rischia di collassare da un momento all’altro con conseguenze che sarebbero drammatiche”. Presente anche l’assessore regionale alla salute Ruggero Razza.

“Siamo molto soddisfatti – ha affermato Renato Costa – perché si tratta di un ottimo esempio di collaborazione tra istituzioni, assessorato alla salute, città metropolitana, comune di Palermo, Asp Palermo e protezione civile che hanno permesso di mettere in moto un meccanismo che sta lavorando in grande sintonia. Stiamo avendo una importante collaborazione da parte dell’utenza che sta dimostrando un grande senso di civiltà e di rispetto”.

La procedura prevede l’ingresso delle auto in Fiera, lato Monte Pellegrino, e poi il passaggio davanti alle tende dove il personale dell’Asp Palermo, medici e infermieri, esegue il tampone rapido con l’utente che resta a bordo della propria vettura. Dopo alcuni minuti di attesa arriva l’esito. Se risulta negativo viene rilasciato un certificato, se invece l’esito è positivo il soggetto interessato passa in altra tenda dove si effettuano i tamponi molecolari per accertare definitivamente l’eventuale positività.

Domani e domenica sarà possibile effettuare i test senza alcuna interruzione dalle 9 alle 16 e così anche la prossima settimana. “Dobbiamo verificare – ha concluso Costa – se cambiare il target del campionamento, ne parleremo anche con l’assessore”.

(fonte Ansa)

IL VIDEO IN FIERA CON L’INTERVENTO DEL SINDACO ORLANDO

Avatar
Author