Flavio Briatore contro il “cavallo di battaglia” dei grillini: “Il reddito di cittadinanza è una cazz…”. La presa di posizione durante l’assemblea di Federalberghi a Capri.

“Ci vorrebbero dei contratti stagionali e noi sostituirci al Governo: se il governo dà a un dipendente 700 euro di reddito di cittadinanza per non far niente, bisognerebbe che dessero la possibilità agli imprenditori di pagare la stessa cifra, gestire il lavoratore per aiutarlo a crescere e poi, se è bravo, dargli un contratto a tempo indeterminato”.

“Siamo un Paese – ha continuato Briatore – che vive sempre sulle sussistenze ma per vivere di sussistenza devi pagare e i soldi non ce l’hanno. La gente ha bisogno di lavorare, i ragazzi vogliono lavorare. Abbiamo un carico fiscale impossibile». E parla anche del salario minimo auspicando la creazione di “posti di lavoro prima di dare tutte queste garanzie minime e massime alla gente che poi si disinvoglia”.

Dunque, una bocciaturatout court” che lascerà sicuramente uno strascico di polemiche, proprio a poche settimane dal voto europeo.

Avatar
Author